L'altra voce dell'Italia - Roma

Oggi avere potere significa sapere cosa ignorare

Dici Mario Caligiuri e pensi subito a Soveria Mannelli, un gioiellino paesaggistico adagiato sulle colline della pre-Sila catanzarese, dove l’eccellenza editoriale dell’Editore Rubbettino va a braccetto con la storica lavorazione del lino coltivato nel vicino altopiano silano. Di questo ameno borgo, Caligiuri è stato sindaco dal 1985, ad appena 25 anni, sino al 2004, e poi dal 2009 al 2010, quando venne chiamato, da assessore esterno, sino al 2014, a governare l’immenso patrimonio -culturale, ovviamente…- dell’estrema penisola italiana. Intellettuale autorevole, mai disgiunto dal profondo senso pratico dell’agire amministrativo, Caligiuri aveva contribuito a fare del suo comune il più informatizzato d’Italia, come attestò, nel 2003, il 37° Rapporto del Censis sullo Stato sociale dell’Italia: Soveria divenne “citta senza fili” anche per facilitare il rapporto tra amministrazione e cittadini.

Caustico, corrosivo, anticonvenzionale e sempre fedele a sé stesso

Appare spesso antipatico -e l’avverbio vale come una “captatio benevolentiae”-   come solo le stelle di prima grandezza sanno essere: quasi sempre sopra le righe, caustico, corrosivo e anticonvenzionale, possiede il merito, sempre più raro nel giorna lismo italiano contemporaneo, di rimanere fedele a sé stesso, anche quando questo attaccamento alle proprie convinzioni potrebbe apparire non proprio politicamente corretto. Almeno agli occhi della “massa” dei lettori, accezione, questa, da non intendersi negativamente, ma secondo quella chiave di lettura che fece la fortuna degli studi sociologici di prima grandezza, da Chicago a Francoforte. 

Anche in Italia l’ondata del “risentimento” ha condizionato la politica

 “Com’è possibile che un fenomeno congiunturale, com’è generalmente considerata una crisi economica, possa provocare conseguenze politiche durature? E in tal caso, quali sono le principali conseguenze che devono essere analizzate in profondità? Qual è o quali sono i meccanismi centrali (core mechanisms) in atto per spiegarle? Ci proponiamo di rispondere a queste domande concentrandoci sulla crisi economica che è iniziata nel 2007 negli Stati Uniti, come crisi del mercato immobiliare ed è proseguita nel 2008 ancora negli Stati Uniti ed in Europa come crisi dell’economia reale (recessione) e, quindi, come crisi dei debiti sovrani (crisi fiscale dello Stato) e che è durata almeno sino al 2014/2015”.

L'altra voce dell'Italia

Torna su